Diversamente da quanto pubblicato sull’Emila-Romagna, in Piemonte la diffusione di Drosophila sembra essere più contenuta. Molto interessante è l’utilizzo di parassitoidi!

 

leggi l’articolo