Il progetto ha un duplice obiettivo: da un lato svolgere attività di monitoraggio in campo, campionamento ed analisi si laboratorio al fine di valutare e nel caso individuare precocemente i primi eventuali focolai di sviluppo del “Complesso del Disseccamento Rapido dell’Olivo” (CoDiRO), fra i cui agenti causali risulta il patogeno da Quarantena Xylella fastidiosa; dall’altro lato organizzare incontri con i vari soggetti coinvolti nella filiera olivicola per fornire formazione e supporto tecnico riguardo alla specifica problematica fitopatologica. PhyDia ha partecipato al progetto conducendo lo svolgimento delle analisi di laboratorio mediante le più avanzate tecniche molecolari mirate alla detection di X. fastidiosa.

 

Partners:

  • Università degli Studi della Tuscia (DAFNE e PhyDia)
  • Frantoio CIGO